Location

Agriturismo Villa Cefalà
via SS 113 n°48 – 90017 Santa Flavia (Palermo)
Sicilia – Italia

In aereo

L’aeroporto di Palermo “Falcone e Borsellino” è il più vicino a Villa Cefalà, a 53 chilometri. Dall’aerostazione prendere il treno Trinacria Express o un bus navetta per Palermo e scendere alla Stazione Centrale. Continuare con un treno per Casteldaccia (linea Palermo – Cefalù) quindi come al punto In treno.

In nave

Dalla Stazione marittima di Palermo: in auto, proseguire per l’autostrada A19 Palermo – Catania, uscire dopo circa 15 chilometri a Casteldaccia e proseguire come al punto In auto; a piedi, raggiungere la Stazione Centrale di Palermo e continuare come al punto In treno.

In treno

Linea Palermo – Cefalù, fermata Casteldaccia.
La stazione è a 800 a metri da Villa Cefalà dove alla stazione, su richiesta, il transfer gratuito dell’agriturismo sarà a vostra disposizione.

In auto

Dall’autostrada A19 Palermo – Catania uscire a Casteldaccia, prendere la prima traversa a destra e seguire le indicazioni per la SS 113. Al bivio prendere a sinistra e proseguire per 300 metri: sarete così arrivati a Villa Cefalà.

I dintorni

veduta panoramica dall'agriturismoA 15 chilometri da Palermo e a 45 da Cefalù, in vista del mare di Santa Flavia e nel cuore della tenuta verdeggiante di agrumi e ulivi dell’antica dimora d’epoca nobiliare di campagna che accoglie l’agriturismo, Villa Cefalà è un luogo eletto per i suoi paesaggi ameni, la sua vicinanza a innumerevoli siti e borghi d’arte e di storia, oltre che al mare (a 300 metri) e a lidi tra i più belli della Sicilia.

Relax in agriturismo, cultura, mare a poca distanza: tra gli hotel e i bed and breakfast vicino a Palermo, Villa Cefalà gode anche del privilegio di essere a 2 chilometri dallo svincolo dell’autostrada A19 Palermo – Catania e dalle strade statali, che dal borgo di Santa Flavia raggiungono facilmente Agrigento e la Valle dei Templi, Trapani con le saline e Erice, nonché Catania e Messina.

Capo Zafferano - @ psubDa Villa Cefalà in 5 minuti si scende a Santa Flavia, deliziosa cittadina capoluogo di un territorio tra terra e mare che comprende i piccoli e pittoreschi borghi marinari di Porticello, Sant’Elia e Solunto, incastonati tra mare e scogliere con l’inconfondibile e scenografico Capo Zafferano sullo sfondo.

Santa Flavia era un tempo capoluogo anche della cultura agricola dell’aristocrazia palermitana, che in queste terre possedeva torri con baglio in cui veniva a ritirarsi d’estate, e che ancora oggi costellano le colline (una di queste è l’agriturismo Villa Cefalà). Sulla piazza di Santa Flavia la bella Villa Filangeri (sede del Municipio) ne è la più alta testimonianza. Voluta dall’omonima famiglia nel ’600, la villa è in forme e decorazioni barocche, quest’ultime quasi interamente perdute e le prime rivisitate agli inizi del Novecento con gusto delizioso da Ernesto Basile, l’architetto del liberty di Palermo (a lui si devono magnifici edifici quali il Teatro Massimo, il Parlamento etc.).

Tra le ville notevoli di Santa Flavia anche Villa San Marco del ’500, Villa Valdina e il Villino Basile, opera dell’omonimo architetto. Da vedere anche la Basilica Soluntina di Sant’Anna, bellissimo esempio di barocco siciliano. Il parco della Villa, poi, accoglie splendide piante tropicali e autoctone secolari in un susseguirsi unico.

Porticello è un pittoresco borgo di pescatori che accoglie uno dei mercati del pesce più importanti della Sicilia. L’animatissimo “U scaru” è il cuore del paese, affacciato sul porto – vive ininterrottamente per 24 ore: di giorno gelaterie, ristorantini e bancarelle e la notte il fascino del mercato del pesce.

Sant’Elia è dove il mare si insinua fino a lambire le case in scorci davvero suggestivi in un susseguirsi di cale e calette con piccole deliziose spiagge in vista di Capo Zafferano, dove l’antica tonnara testimonia la vocazione marinara del borgo.

Doppiato Capo Zafferano, Torre Mongerbino, con il ponte scolpito dalla natura nella roccia, l’Arco azzurro reso famoso dalla scatola dei Baci Perugina, è la meta incantevole di passeggiate e trekking.

Dall’agriturismo Villa Cefalà si arriva in pochissimo anche ad uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia: la storica Solunto, antichissima città fenicia quindi ellenica e romana sulle pendici del Monte Catalfano che domina il mare dall’altura con uno spettacolo magnifico di testimonianze archeologiche che risalgono anche al VII secolo a.C.

Da non perdere, in un soggiorno a Santa Flavia, al bed and breakfast di Villa Cefalà, sono le ville di Bagheria, a un paio di chilometri dall’agriturismo. Fra tutte la più originale e sorprendete è Villa Palagonia conosciuta anche come Villa dei Mostri, tra i più straordinari esempi della cultura barocca siciliana e internazionale. Nella Villa, architettura, scultura, decorazioni e parco sono stati pensati come una quinta scenografica di illusioni e fantasie: un tempo 200 statue in tufo (oggi 60) di figure mitologiche, di caricature, di animali fantastici e di dame e cavalieri, osservavano i visitatori dalle mura della Villa.